Corsi 2017

Aggiornamenti: 22 marzo 

18 febbraio. Inizio corso. Come al solito ci siamo trovati al Tilly’s, come al solito nelle settimane precedenti avevamo ricevuto parecchie mail di persone interessate, come al solito abbiamo risposto a tutti e ci aspettavamo che come al solito molti poi non venissero. Invece non solo sono venuti praticamente tutti ma se ne sono pure aggiunti e, decisamente NON come al solito, si sono pure iscritti quasi tutti!
Così il corso che doveva essere di 14 persone è andato un pochino in overbooking.
Le prime settimane di campetto sono state perciò molto affollate e piene di attività, grazie anche alla meteo che è stata tutto sommato clemente e ci ha portato via un solo weekend (peraltro riempito con una dose massiccia di teoria). Abbiamo fatto campetto a Borso, sul Grappa, ad Albettone... qualcuno sarebbe anche già pronto per partire fronte vela!
I primi voli alti sono poi iniziati a tempo di record: l’8 marzo, appena tre settimane dopo l’inizio del corso, Giuseppe ha inaugurato la stagione didattica. Volo tranquillo e preciso, cosa strana per un paracadutista :)
Doveva debuttare con lui anche Andrea ma una serie di sfortunati eventi (un decollo interrotto, un cespuglio dispettoso, un venticello bischero e un tramonto improvviso) gli ha impedito di staccare i piedi quando già pregustava il decollo.
Con lui ha hanno però volato anche Bruno e Ines, che dovrebbero dare l’esame ad aprile se tutto va ben.
Pochi giorni, un altro campetto sui colli per fare anche un po’ di francese, e il 12 ecco al battesimo del volo i due Giacomo. C’è anche Andrea che stavolta parte UNO :)
I voli filano via lisci e senza intoppi. Il 16 vola anche Elia, che mi stupisce perchè imposta già quasi da solo gli 8... Vanni fortunatamente (!) ha un po’ più bisogno di me. Con Bruno che chiude il terzetto sono lesti a tornare su, così gli riesce pure il bis! Ancora bene i novizi mentre Bruno, un pochino (tanto) distratto, si impappina col C da nord e colleziona un po’ di carne per il freezer.
Si può non volare venerdì 17? Certo che si può... ma noi invece sfidiamo la sorte :)
Volano Vanni, Giuseppe, GiacomoP e Bruno. Al secondo volo anche GiacomoP riesce a impostare quasi completamente l’atterraggio da solo!
Sabato mattina sono più numerosi e c’è il primo volo di Max (stallo un po’ anticipato) e Fabio (tutto bene). Vanni fa gli 8 da solo. GiacomoM non riesce a fare le orecchie perchè non trova il cordino. Elia prova una vela nuova e scende col sorriso a 32 denti. GiacomoP litiga con le inversioni. Andrea doppia gli altri e riesce a fare tre voli perchè poi dovrà star via 10 giorni. Non contento si prende pure il lusso di fare un po’ di termica e atterrare per ultimo!!
Al pomeriggio, dopo un ultimo campetto di rifinitura, arriva a volare anche Valerio 747 (per via delle dimensioni della vela credo). Il decollo non è dei migliori perchè frena tardi la vela e di conseguenza più che partire “casca” dentro l’imbrago. GiacomoP fa ancora inversioni da pensionato ma in compenso imposta già l’avvicinamento a C tutto da solo. Elia invece si limita agli 8, sempre da solo. Vanni li fa un po’ troppo avanti e va lungo. Max deve rappacificarsi col ritorno a terra a fine volo. Fabio prova orecchie e inversioni. Ines prova le manovre d’esame e fa un bel C. GiacomoM quasi autonomo negli 8. Sono nemmeno le 17 quando finiscono ma il vento in decollo sconsiglia un secondo giro, così ci salutiamo davanti a una birra.
Domenica 19, mattina, campetto ad Albettone. Dovevano essere 10 ma vari imprevisti li hanno ridotti a 5. Diego, Beppino e Sonia completano il loro addestramento basico e così, dopo il pranzo da Polde, torniamo a Borso per il volo alto. Beppino in tandem, gli altri da soli... Riescono a fare due voli lisci e tranquilli. Nulla da segnalare se non un 360 un pochino (tanto) spinto di Diego e un gran sorriso di Sonia :)
Alla prossima! 

Imparare significa scoprire quello che già sai.
Fare significa dimostrare che lo sai.
Insegnare è ricordare agli altri che sanno bene quanto te.
Siete tutti allievi, praticanti, maestri.
R. Bach